Michelangelo Chirurgia Plastica
>>Trapianto dei capelli/

Trapianto di capelli

Zona: (testa) cuio capelluto
Anestesia: locale con sedazione
Tempo operatorio:  da 3 a 6 circa
Medicazione: dopo 12 gg
Guarigione: in 5-7 gg
Costo: da 3000 a 6000 euro

L’autotrapianto di capelli consiste nella procedura di chirurgia plastica che preleva singole unità follicolari dalla nuca del paziente per impiantarle in un’altra zona del capo colpita da calvizie per rinfoltirla ottenendo un risultato davvero naturale.
Il trapianto può essere eseguito a qualsiasi età a partire dai 25 anni, periodo in cui il diradamento dei capelli ha iniziato a stabilizzarsi.
Dopo un'attenta visita preliminare, si stabilirà la prassi chirurgica tenendo conto di numerose caratteristiche legate all'età, alle aspettative, alla tipologia di capello ed alla tipologia e grado di calvizie del paziente. Fattori essenziali risultano la linea di attaccatura dei capelli che delimiterà la zona frontale di rinfoltimento e che ovviamente non dovrà essere nè troppo avanzata, nè troppo arretrata e l’ampiezza dell’area da trattare.
La pianificazione dell'intervento è quindi assolutamente personale e fatta su misura.
Il prelievo dei capelli per l’autotrapianto avviene asportando singole unità follicolari ( con 1- 4 capelli ciascuna) dalla zona donatrice, normalmente la nuca. I capelli che crescono sulla nuca infatti non sono soggetti all'azione degli ormoni maschili che ne determinano la perdita, risultano geneticamente più robusti e una volta reimpiantati è quindi difficile che cadano nuovamente. Il processo di prelievo è molto veloce e poco invasivo. I micro fori residui si cicatrizzano senza lasciare segni esteticamente rilevanti.
Nella fase di preparazione della zona ricevente si eseguono centinaia di micro fori, imitando l’inclinazione dei capelli naturali della zona ricevente in modo tale da rafforzare l’effetto di naturalezza dell’autotrapianto, seguendo il piano di rinfoltimento previsto e con la densità programmata. Nella fase finale si procede all’impianto dei capelli attraverso il posizionamento della singola unità follicolare all’interno dei micro fori precedentemente preparati.

Comportamento da seguire prima e dopo un autotrapianto di capelli

Generalmente si può tornare a casa subito dopo l’autotrapianto perché non è previsto ricovero, mentre le normali attività quotidiane si potranno riprendere dopo tre giorni.
Una volta eseguito il trapianto di capelli, al paziente viene applicata una medicazione trattenuta da una fasciatura che dovrà essere tenuta per tutta la notte successiva all’intervento. In alcuni casi di trapianto di modesta entità, è possibile evitare parte della medicazione applicando una colla chirurgica che impedisca ai bulbi trapiantati di subire stress meccanici (quelli cioè legati all’uso di pettini e spazzole, cappelli o altri copricapo).
Dopo il bendaggio, il paziente potrà riprendere le normali attività avendo cura di applicare una pomata antibiotica sul cuoio capelluto e di assumere antinfiammatori e antibiotici secondo le indicazioni. Il modesto dolore locale e gonfiore alle palpebre rappresenta il normale decorso e sparirà nell’arco di un paio di giorni.
La ricrescita dei capelli avverrà in modo lento e graduale, perché i nuovi bulbi necessitano di un certo periodo per attecchire definitivamente e tornare attivi. Già dopo 2 o 3 mesi il paziente sentirà prudere la zona del trapianto e ciò sarà il segnale della ripresa attività di crescita dei capelli. Per apprezzare visibilmente il trapianto, bisognerà attendere 5 o 6 mesi: ciò consente di abituare gradualmente l’occhio al cambiamento che risulterà perfettamente discreto e non improvviso.

Chirurgia plastica news
Michelangelo Chirurgia Plastica - Via Capo verde, n.1 - 07026 Olbia (OT) - info@michelangelochirurgiaplastica.it - Tel. (+39).0789.196.75.74 / 349 5742926 / 349 5731458 - Fax. (+39).0789.196.75.77
   []